STORIA e TRADIZIONE

IL NOSTRO MARCHIO . DAL 1896

Pandino


E’  un piccolo comune posto tra le attuali province di Milano, Lodi e Cremona, di cui fa parte, che non poca incidenza ha avuto ed ha nella produzione della storia del formaggio tipico lombardo.

Si sviluppa intorno ad un grande castello visconteo, attualmente sede di una delle piu’¹ importanti scuole casearie d’Italia.

Il castello di Pandino è stato edificato intorno al 1379 in occasione del matrimonio di Regina della Scala.


All’interno del Castello, nella stanza dei ricevimenti è raffigurato lo Stemma di Regina della Scala racchiuso in una cornice unica

(nell’immagine: particolare dello stemma di Regina della Scala).

 

Pandino In italiano tuttavia significa anche un “Piccolo Panda” (particolare di un nostro disegno di piccolo panda);
unendo il disegno della cornice dello stemma di Regina della Scala posto nel castello di Pandino con il particolare del disegno del nostro piccolo panda,
abbiamo marchiato tutti i prodotti del Caseificio Giovanni Uberti 1896 da Pandino.

UNA STORIA . NEL SETTORE CASEARIO

La famiglia Uberti opera nel campo caseario ormai da quattro generazioni.

L’attuale caseificio di Pandino fa riferimento al ramo fondato da Giovanni Uberti 1896.

Pandino è un piccolo paese che si sviluppa intorno al grande castello visconteo costruito nel 1379 in occasione del matrimonio di Regina della Scala. Posto tra le attuali province di Milano, Lodi, Cremona, di cui fa parte, non poca incidenza ha avuto ed ha nella produzione della storia del formaggio tipico lombardo.

Basti pensare che lo stesso castello è sede di una tra le più importanti scuole casearie d’Italia.

Giovanni Uberti, fin dalle origini, pose al centro della propria ricerca casearia due principi fondamentali: genuinità, attuata con cura quasi maniacale, per l’epoca, attraverso la puntigliosa valutazione della qualità del latte utilizzato e freschezza del proprio prodotto finito, che doveva essere consumato nel più breve tempo possibile.

Oggi, pur nella evoluzone obbligata dal succedersi dei tempi: da carattere patriarcale a moderna industria casearia, genuinità e freschezza sono ancora al centro della nostra ricerca.